Rai 1 Rai 2 Rai 3 Rete 4 Canale 5 Italia 1 LA7 TV8 Nove 20 Rai 4 Iris Rai 5 Rai Movie Rai Premium Cielo Paramount TV2000 LA7d La 5 Real Time Focus Giallo Top Crime Spike DMAX Rai Storia Motor Trend Rai Sport+ HD Rai Sport Alpha Sportitalia Donna TV Zelig TV Italia 2 VH1 Rai Scuola Alice Marcopolo DAZN
15-01-2020
21:00 - 22:39

Antonio Cioccarelli verdure & affini

LA TRAMA Un'anziano verduraio, Antonio Cioccarelli (l'attore Quirino Rossi), è segretamente innamorato della vedova di un avvocato del paese, la "sciora Giovanna Palentori" (Mariuccia Medici) che in gioventù era stata una donna molto bella e corteggiatissima. Lei, tuttavia non sembra ricambiare il sentimento del maturo spasimante, e affronta l'impacciato corteggiatore in modo alquanto manesco.  Il povero verduraio, dopo aver ricevuto due sonori schiaffi, chiede spiegazione dello strano comportamento della donna, e qui affiora una vicenda di lettere anonime e di altrettanto anonimi bilgiettini amorosi che creeranno una grande confusione nella tranquilla bottega intestata a "A.Cioccarelli - verdura e affini".  Fanno da contorno, e a volte muovono le fila dell'ingarbugliata successione di avvenimenti, il garzone del negozio, "ol Lucio" (Sergio Filippini), la cameriera Celestina (Anna Maria Mion) e la sorella del proprietario, la bisbetica Lina (Sandra Zanchi). Il quadro è completato dalle varie clienti chevanno e vengono dal negozio, e fra un mazzo di prezzemolo e un chilo di pomodori non mancano di spettegolare sulle faccende amorose della coppia. Si sposeranno i due?  La regia teatrale è di Sergio Maspoli, autore della commedia, mentre quella televisiva è di Mascia Cantoni. Scene di Nicola Borella.     DOPPO ANNIVERSARIO PER IL TEATRO DIALETTALE ALLA RSI In gennaio, su LA 2, tre commedie imperdibili o da rivedere con gusto Dire Sergio Maspoli nella Svizzera italiana è un po’ come dire Carlo Porta a Milano, Gioachino Belli a Roma, Camilleri in Sicilia. L’affermazione sembra azzardata? No, se pensiamo che Maspoli ha firmato, nella sua ultraquarantennale carriera di scrittore, drammaturgo e regista, oltre 1’500 commedie dialettali per la Radio (allora Radio Monteceneri) e almeno una trentina per la TV. Per ricordare il centenario dalla nascita (che ricorre il 20 gennaio) dell’autore morcotese, ma anche per sottolineare ancora una volta la propria attenzione nei confronti del teatro dialettale la nostra Televisione ridiffonde, il mercoledì sera su LA 2, 3 commedie dialettali firmate, oltre che da Maspoli stesso, anche da Enrico Talamona, Vittorio Barino e dal più giovane Gionas Calderari. Anche a distanza di molti anni e pur confrontate con i mutamenti radicali della società ticinese, queste commedie mantengono il loro sapore inconfondibile e non pochi, rivedendole, riusciranno ad immedesimarsi ancora in questo o quel personaggio, interpretato da altrettanti attori diventati, a loro volta, dei miti popolari (Mariuccia Medici, Quirino Rossi, Sergio Filippini, Yor Milano, Sandra Zanchi, Martha Fraccaroli, Miro Bizzozero, Anna Maria Mion, Diego Gaffuri, Gilberto Fusi, Orio Valsangiacomo e tanti altri, che ritroveremo tutti). Insieme a Maspoli, un ruolo essenziale nel rilancio e nell’attualizzazione (contenuti, linguaggio e modalità produttive) della scena teatrale dialettale lo ha avuto il TEPSI (Teatro Popolare della Svizzera italiana) fondato giusto 20 anni or sono da Yor Milano, Mariuccia Medici e Mascia Cantoni. Questo mini-ciclo permetterà dunque ai telespettatori di scoprire o riscoprire autori, interpreti e personaggi che hanno fatto la storia della RSI ben oltre i nostri confini. Come scrisse nel 1985 Fernando Grignola, suo successore alla Radio e poeta dialettale tra i migliori, nell’opera di Maspoli “insema a sti personagg, gh’è impastaa denta la nosssa manera da viv, da parlass, scombatt e vöress ben, divertiss e tribülaa, l’evolüzion social di noss abitüdin, tradizion”. Considerazioni che valgono anche per attori e commedie che si sono sostituite via via ai loro predecessori, garantendo vitalità e futuro tanto alla prosa dialettale che al dialetto stesso. 15 gennaio, LA 2, ore 21.00: Antonio Cioccarelli verdure&affini, di Sergio Maspoli (1979) 22 gennaio, LA 2, ore 22.20, El vol mancaa del Scior Togn, di Enrico Talamona (1980) 29 gennaio, LA 2, ore 21.00, Ul stralüsc, di Vittorio Barino (2009)